Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Laurentina: in sua assenza i vicini occupano la casa

Laurentina: in sua assenza i vicini occupano la casa

A Roma sud, dopo essere tornata da un weekend fuori porta, si è trovata senza una casa.

La vittima, Paola Barzotti ha 46 anni e vive nella casa Ater di via Lipparini da 15 anni ormai. Con lei ci sono i tre figli, di cui due minorenni.

Lo scorso weekend è partita con i suoi figli. Quando è tornata a casa, ha trovato i suoi mobili in strada. Nei secchi dell’immondizia e suoi documenti privati.

La sua casa era stata occupata. Non solo, la famiglia che l’aveva occupata viveva nello stabile. Si tratta della famiglia Milanesi, che conoscev aperfettamente i suoi orari.

Durante la setitmana, infatti, in casa non c’era mai nessuno, Paola era al lavoro, i figli a scuola. I Milanesi sapevano perfettamente che quel weekend la famiglia sarebbe partita.

Così hanno agito indisturbati, forzando la serratura e gettando in strada tutto ciò che c’era al suo interno. Paola quando ha visto quello spettacolo pietoso si è sentita male ed è stata portata al Sant’Eugenio.

Nel frattempo, il figlio maggiore ha chiamato i carabinieri per sporgere denuncia. La vicina dal garage ha urlato: “La casa adesso è mia.”

Adesso Paola dorme in macchina e i figli stanno da degli amici. L’unico contatto che la donna ha avuto con gli occupanti è stato con il fratello della vicina: “Ho visto il fratello uscire dalla cantina insieme a un’altra persona gli ho chiesto cosa stavano facendo e mi ha risposto secco: per caso è tua la cantina? Adesso è di mia sorella.” Come se fosse ordinaria amministrazione.

“Ora viviamo nella paura anche se dovessimo rientrare in casa, temiamo per il futuro. La famiglia di chi ora occupa la casa è composta da persone che abitano nello stesso stabile. Noi abbiamo un contratto regolare con Ater, stipulato sette anni fa però subiamo la prepotenza di chi non ha titolo. Io lì non posso più stare”.