Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Latina Scalo, overdose in treno: arrestato con due etti di cocaina

Latina Scalo, overdose in treno: arrestato con due etti di cocaina

 

Era steso a terra quasi esanime all’interno di una carrozza del treno Reggio Calabria- Torino e stringeva tra le mani uno zaino. Il convoglio è stato fermato alla stazione di Latina Scalo e sul posto è stato richiest l’intervento degli agenti della squadra volante della Questura di Latina e del personale della polizia ferroviaria.  L’uomo era circondato da personale medico che cercava di rianimarlo.

Gli agenti di polizia intanto hanno proceduto al controllo dello zaino per verificarne il contenuto. All’interno c’era uun involucro trasparente contenente polvere bianca. La stessa polvere è stata ritrovata anche in un altro involucro scoperto nel corso di una perquisizione personale. Il materiale era cocaina, per un peso complessivo di oltre 200 grammi. 

Quando l’uomo si è ripreso ha confessato che stava trasportando lo stupefacente e che, avendo notato la presenza della polizia per un controllo straordinario sui treni, non potendo gettarla aveva tentato di disfarsene inalandone il più possibile. Lo stupefacente inalato lo aveva quindi portato in overdose. 

Daniele Mele, 42 anni, originario di Pavia, è stato trasportato in ospedale e una volta dimesso da nosocomio di Latina è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti e rinchiuso nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo. Il servizio straordinario di controllo, in collaborazione con il personale della compartimento della polizia ferroviaria del Lazio, rientra in un più articolato servizio voluto dal questore Rosaria Amato e concentrato in particolare sul contrasto al trasporto, commercio e distribuzione di droga.