Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Latina, bambini respinti dall’asilo per mancanza di educatrici

Latina, bambini respinti dall’asilo per mancanza di educatrici

I bambini che arrivano più tardi restano fuori. Genitori chiamano Carabinieri

Le educatrici dell’asilo comunale di Bachalet, Latina, ieri mattina hanno lasciato fuori diversi bambini perché erano al completo. La problematica nasce dalla mancata sostituzione delle maestre assenti, fino ad ora coperta a turno dalle educatrici in servizio. Dopo una riunione sindacale hanno deciso di smetterla con le sostituzioni e di rispettare il rapporto 7 bambini per ogni maestra. Superato quel limite la scuola materna è al completo e a farne le spese sono i bimbi arrivati per ultimi. Come previsto, ha suscitato l’ira dei genitori, che si sono rivolti ai Carabinieri preparando un esposto. “E’ qualcosa di assurdo – commentano i genitori davanti all’asilo Babylandia – due bambini sono rimasti fuori e altri 3 sono usciti alle 13 perché non c’era adeguata copertura delle maestre. I genitori sono stati chiamati al telefono per venire a prendere i figli prima”.

“Un fatto gravissimo, che non rientra nei poteri di un coordinatore didattico e che ha purtroppo avuto ripercussioni sui bambini e sulle loro famiglie” commenta l’assessore alla Pubblica Istruzione Gianmarco Proietti, che si è recato immediatamente all’asilo “non deve ricadere sui bambini”. Il Comune contesta un accordo che prevedeva, a fronte di una prestazione in sostituzione di 3 ore, un recupero pari al doppio, ovvero 6 ore. L’amministrazione propone invece il recupero di pari ore, con una maggiorazione per lo straordinario.