Sei in: Home > Edizioni Locali > Ancona > La regione Marche stanzia 24,8 milioni di euro a Centri Impiego

La regione Marche stanzia 24,8 milioni di euro a Centri Impiego

Poco meno di 25 milioni di euro in soltanto tre anni (2019-2021) impiegati per il programma di potenziamento dei 13 Centri per l’impiego delle Marche.

Il proposito, che circoscrive l’impiego delle risorse previste dal Decreto del Ministero del Lavoro n.74, è in pieno sviluppo e “ha numeri considerevoli” secondo il presidente della Regione Ceriscioli. Le misure principali riguardano l’irrobustimento del personale (11,8 milioni di euro) con 168 recenti assunzioni, su 305 dipendenti correnti, “un accrescimento del 50% rispetto ad adesso” ha rimarcato Ceriscioli, 8 milioni di euro per arredamenti, attrezzature e infrastrutture informatiche e 5 milioni di euro per l’adattamento delle strutture. L’obiettivo è salvaguardare un insieme omogeneo e integrato di servizi erogati in un mercato del lavoro costantemente più articolato, irrobustendo in particolare l’incrocio di domanda e offerta, sia per il neodiplomato che per il cinquantenne. “Una rivoluzione” secondo l’assessore al Lavoro Loretta Bravi.