Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > La Polizia interviene per incendio in abitazione a Palermo e scopre piantagione di marijuana

La Polizia interviene per incendio in abitazione a Palermo e scopre piantagione di marijuana

L’incendio è stato causato proprio dall’impianto per la crescita delle piante

 

Serra di marijuana in un’abitazione della Zisa, a Palermo. E’ quello che hanno scoperto Polizia e Vigili del Fuoco quando sono intervenuti a sedare un incendio nell’abitazione di due inquilini. Gli agenti sono entrati in una stanza al secondo piano della casa, alla quale si accedeva da una scala interna, e hanno trovato quattro piante di marijuana. La droga era piantata in dei vasi, fusi dal calore delle fiamme. Sembra che il rogo sia stato innescato proprio dall’impianto che serviva a garantire la crescita delle piante.

In casa sono stati sequestrate anche lampade alogene e areatori, additivi per la concimazione, dosatori in metallo e persino
un manuale per la coltivazione della droga. Uno studente 25enne palermitano, sopraggiunto durante il controllo, si è assunto la responsabilità della coltivazione ed è stato denunciato a piede libero. “Sembrerebbe che l’incendio – fanno sapere dalla Questura – si sia sprigionato da un cortocircuito alla multipresa che raccoglieva i terminali di ogni componente elettrica legata alla serra indoor”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *