Sei in: Home > Edizioni Locali > Milano > La Lombardia torna a rivivere la cultura con la riapertura delle mostre e dei teatri

La Lombardia torna a rivivere la cultura con la riapertura delle mostre e dei teatri

A Milano i musei tornano a vivere: con l’attribuzione della zona gialla alla Lombardia le sedi espositive e i luoghi di cultura hanno riaperto le loro porte al pubblico. Ecco che allora il primo week-end a Milano fuori dalla zona rossa promette mostre imperdibili, tutte da scoprire in sicurezza.

Riaprono i musei civici e tutte le collezioni permanenti: dal Castello Sforzesco alla Galleria d’Arte Moderna (Gam), dal Museo Archeologico a Palazzo Morando, fino al Museo del Novecento e alla Casa Boschi Di Stefano. Riapre anche il Museo della Scienza e della Tecnologia con le Gallerie Leonardo, gli spazi comuni e le mostre temporanee.

Tra le nuove esibizioni da segnalare: Fondazione Prada riapre a Milano con la mostra | 29 aprile-27 settembre Eventi a Milano

Who the Bær in Fondazione Prada, dedicata alla duplice ricerca dell’invenzione e dell’autenticità nella cultura che consumiamo quotidianamente (tutto il week-end); Grani d’autore, la mostra in Triennale firmata Barilla, un vero e proprio viaggio tra i valori dell’azienda e la scoperta della filiera agricola italiana di qualità (tutto il week-end) e la personale dell’artista Riccardo Arena alla Galleria Milano, un’articolata installazione tra collage, fotografie, disegni, sculture e materiali d’archivio (venerdì e sabato).

Gratis

Tra gli eventi gratuiti di questo primo week-end in zona gialla, la mostra fotografica di Zero a NoLo, con i ritratti a cielo aperto di 40 abitanti del quartiere (tutto il week-end).

Tra le mostre da segnalare, le riaperture di due mostre imperdibili all’Hangar Bicocca: le installazioni immersive dell’artista Neïl Beloufa che pongono al centro il paradosso di un mondo tecnologico e la sua scomparsa, e la mostra dedicata all’artista cinese Chen Zen, con oltre venti installazioni su larga scala realizzate tra il 1991 e il 2000 (tutto il week-end).

Riaprono anche La grande strada Inca al Mudec, un’occasione unica per conoscere il patrimonio inca del museo (domenica); la mostra di Flavio Favelli alla Fondazione Adolfo Pini, tra collage e sculture del grande artista (venerdì) e la mostra dedicata a Raffaello al Castello Sforzesco (tutto il week-end).

Tra le nuove esibizioni da segnalare: Tana libera tutti al Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, con 40 immagini del Museo che vedono protagonisti i bambini e la loro energia contagiosa (tutto il week-end) e la mostra Dancing30 alla Galleria Viasaterna, dedicata al misterioso Club30, locale dance abbandonato e senza tempo, posto al civico mancante di via Leopardi tra il ventotto e il trentadue (su appuntamento).

Mostre

Tra le grandi riaperture da non perdere: ultimo week-end di Frida Kahlo, il caos dentro, il percorso sensoriale e tecnologico dedicato alla grande artista messicana alla Fabbrica del Vapore (tutto il week-end); la mostra dedicata a Enzo Mari in Triennale con progetti, modelli, disegni e materiali spesso inediti, provenienti dall’Archivio Mari recentemente donato al CASVA – Centro di Alti Studi sulle Arti Visive del Comune di Milano (tutto il week-end).

I capolavori di Giambattista Tiepolo accoglieranno di nuovo i visitatori alle Gallerie d’Italia, mentre al Pac gli appassionati di fotografia potranno scoprire le opere dell’artista Luisa Lambri (entrambe tutto il week-end). Al Mudec, invece, sarà possibile conoscere il talento della grande Tina Modotti, fotografa e attivista italiana, nella mostra Donne, Messico e Libertà (sabato e domenica).

Gli amanti dei fumetti possono esultare: da Wow Spazio Fumetto riapre la mostra dedicata agli 80 anni della Marvel con i grandi supereroi come Spider-Man, Hulk, Thor, Capitan America e i Fantastici Quattro (sabato e domenica).

A Palazzo Reale le donne tornano protagoniste con tre mostre imperdibili: Le Signore dell’Arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600con oltre 130 opere delle più grandi artiste dell’epoca, Le donne nell’arte russa con 90 dipinti dedicati al ruolo della donna nella società e, infine, le immagini bellissime della grande fotografa Margaret Bourke White (tutto il week-end).

Al Museo del Novecento si può tornare invece ad ammirare le opere della grande astrattista Carla Accardi, all’interno del palinsesto I talenti delle donne (tutto il week-end), le opere di Loris Cecchini – uno degli artisti italiani più affermati a livello internazionale e vincitore del Premio Acacia – Associazione Amici Arte Contemporanea Italiana – e la mostra di Franco Guerzoni, L’immagine sottratta, un affondo nell’opera dell’artista modenese (entrambe tutto il week-end).

Tra le nuove mostre del week-end: Innesti21, esposizione di 9 giovani artisti a Villa Clerici, ognuno dei quali espone una propria opera in dialogo con i dipinti e le sculture della collezione permanente (venerdì e sabato).

In attesa di poter di nuovo assistere agli spettacoli teatrali da lunedì 4 maggio, al Piccolo Teatro è già possibile vedere le prove aperte e gratuite dello spettacolo Abbeccedario per il mondo nuovo (venerdì).