Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Bologna > La Guardia di Finanza scopre una maxi-evasione fiscale

La Guardia di Finanza scopre una maxi-evasione fiscale

 

Una maxi evasione fiscale attraverso l’emissione di false fatture per un importo di oltre dieci milioni. È quanto ha scoperto la Guardia di finanza di Guastalla, nella Bassa reggiana dove è stata trovata una società ‘cartiera’ operante ufficialmente nel settore della meccanica di genere. A finire nei guai un imprenditore reggiano di 45 anni, nato in Germania, ma residente nella provincia emiliana, titolare dell’azienda con cui secondo le accuse avrebbe evaso il fisco per oltre tre milioni. L’uomo, denunciato alla Procura per diversi reati fiscali, per tentare di sfuggire alle maglie dei controlli ha distrutto tutta la documentazione amministrativo-contabile. Ma le Fiamme gialle sono riuscite comunque a ricostruire il giro, individuando 55 imprese – segnalate ai reparti competenti – tra le province di Reggio Emilia, Parma, Mantova, Verona, Massa Carrara e Foggia che si sono avvalse delle false fatture su operazioni inesistenti in vari settori per oltre 4 milioni di euro.