Streaming
Sei in: Home > Archivio > Istat, Censimento 2011: tutte le tappe della rilevazione

Istat, Censimento 2011: tutte le tappe della rilevazione

E´ partito ufficialmente il 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Lunedì scorso, 12 settembre, è cominciata la consegna per posta dei questionari. Il censimento - il settimo da quando l´Italia è una Repubblica - coinvolge

E´ partito ufficialmente il 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Lunedì scorso, 12 settembre, è cominciata la consegna per posta dei questionari. Il censimento – il settimo da quando l´Italia è una Repubblica – coinvolgerà oltre 25 milioni di famiglie e quasi 61 milioni di cittadini, italiani e stranieri, residenti in 8.092 Comuni italiani.
L´ultimo censimento generale risale al 2001.

Queste le tappe della rilevazione:

12 settembre – 22 ottobre 2011: consegna dei questionari
Poste italiane recapita a ciascuna famiglia presente in Liste Anagrafiche Comunali un plico con il questionario e la password per la compilazione via Internet (riportata nella prima pagina del questionario, in basso a destra).

Il plico contiene anche la guida con tutte le informazioni per rispondere alle domande e la busta per la restituzione del questionario compilato.

9 ottobre – 20 novembre 2011: restituzione dei questionari
Le famiglie possono scegliere la modalità di compilazione e restituzione del questionario in base alle proprie preferenze:
– compilazione e restituzione del questionario via Internet;
– compilazione del questionario cartaceo e riconsegna a mano presso gli Uffici postali;
– compilazione del questionario cartaceo e riconsegna a mano presso i Centri di raccolta predisposti dai Comuni dove, se necessario, si può ricevere assistenza per la compilazione.

L’elenco degli indirizzi dei Centri di raccolta è disponibile on line su
http://censimentopopolazione.istat.it.

21 novembre 2011 – 29 febbraio 2012: completamento della rilevazione sul campo
I Comuni mettono in campo i rilevatori per recuperare i questionari non restituiti, rilevare le famiglie non presenti nelle liste anagrafiche, le convivenze (ospedali, conventi, alberghi, ecc.), gli edifici e le abitazioni non occupate. Durante questa fase continua la restituzione spontanea dei questionari nei modi sopra descritti.
La tempistica di questa fase è definita in base all’ampiezza demografica dei Comuni: le operazioni censuarie si concludono il 31 dicembre 2011 in quelli con meno di 20 mila abitanti, il 31 gennaio 2012 in quelli con popolazione compresa tra 20 mila e 150 mila abitanti, il 29 febbraio 2012 nei Comuni con più di 150 mila abitanti.

31 marzo 2012: l’Istat diffonde i primi i risultati per Provincia e Comune.

31 dicembre 2012: l’Istat rende disponibili i dati definitivi per la quantificazione della popolazione legale per Comune.

31 marzo – 31 maggio 2014: l’Istat trasmette i dati definitivi del Censimento a Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea e agli utenti nazionali e internazionali.

Altre informazioni sulle modalità di realizzazione del Censimento 2011 si possono trovare su http://censimentopopolazione.istat.it.