Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma > Intesa Sanpaolo Lancia Mutui green. Nel Lazio oltre il 70% degli immobili è stato costruito prima degli anni ’80

Intesa Sanpaolo Lancia Mutui green. Nel Lazio oltre il 70% degli immobili è stato costruito prima degli anni ’80

Intesa Sanpaolo ha messo a punto un’offerta di finanziamenti “green” ovvero mutui prestiti personali che premiano con condizioni di tasso vantaggiose chi acquista immobili ad elevata efficienza energetica (classe maggiore o uguale a B) e chi effettua una riqualificazione volta ad aumentarne la classe energetica di appartenenza. In Italia, solo il 30% degli immobili appartiene a una classe energetica medio-alta, il resto necessita di lavori di adeguamento. Concorrono all’efficientamento energetico sia i grandi interventi, come la coibentazione dello stabile, sia i piccoli interventi, tra cui sostituzione di infissi, installazione di caldaie di ultima generazione, ecc. Il prossimo passo di Intesa Sanpaolo sarà l’anticipo del credito previsto dal recente Decreto Rilancio, il cosiddetto Ecobonus, che permetterà al cliente di realizzare i lavori necessari e quindi di incrementare il valore della propria casa anche se non dispone delle risorse necessarie.

Spiega Pierluigi Monceri, responsabile della direzione regionale Lazio, Sardegna, Sicilia, Abruzzo e Molise di Intesa Sanpaolo:

“L’efficienza energetica rappresenta sempre più un elemento strategico del mercato immobiliare italiano, ma il mercato resta ancora vincolato alle categorie energetiche meno performanti: il 70% degli scambi ha coinvolto immobili non ancora efficientati, e quindi da ristrutturare. Il Lazio (come in generale in tutta Italia) vanta un patrimonio immobiliare “storico”: oltre il 70% degli immobili è stato costruito prima degli anni ’80, in epoca antecedente alle prime norme sull’efficienza energetica. La sfida ambientale sta emergendo con determinazione nel contesto attuale, e le abitazioni possono dare un contributo importante: le famiglie italiane assorbono un terzo dei consumi energetici complessivi del Paese, e circa il 70% è dei consumi finali è dovuto alla climatizzazione (riscaldamento e raffrescamento degli immobili). Scegliere di vivere in un edificio efficiente significa consumare un quantitativo di energia che è 4-5 volte inferiore a quella necessaria a garantire un comfort adeguato in un edificio non riqualificato. Anche il valore dell’immobile ne risente positivamente, mediamente il 35% in più al metro quadro per gli immobili nelle classi energetiche più efficienti.

Per questo motivo abbiamo messo a punto una serie di finanziamenti green ovvero mutui e prestiti personali che premiano con condizioni di tasso vantaggiose chi acquista immobili ad elevata efficienza energetica (classe maggiore o uguale a B) e chi effettua una riqualificazione volta ad aumentarne la classe energetica di appartenenza. La nuova offerta “green” è disponibile sotto forma di prestito fino a 75mila euro per la ristrutturazione e di mutui per l’acquisto o la ristrutturazione, anche per durate fino a 40 anni, finanziamenti al 100% del valore della casa e senza limiti di importo (surroga esclusa). Oltre al finanziamento Intesa fornisce anche consulenza ai clienti con una serie di servizi ad alto valore aggiunto. Curiamo anche la redazione dell’Ape prima e dopo i lavori, valutiamo con il cliente l’impatto delle opere sul valore futuro dell’immobile e lo aiutiamo nella scelta dei fornitori di energia elettrica e di gas più convenienti”.