Sei in: Home > Articoli > Sport > Inter-Bastoni: 31 milioni e non sentirli, così valutato il classe 99 preferito a Godin

Inter-Bastoni: 31 milioni e non sentirli, così valutato il classe 99 preferito a Godin

image_pdfimage_print

In campo in nove delle ultime 13 gare dell’Inter, dopo il debutto di Genova a fine settembre (contro al Samp), Bastoni nelle ultime tre giornate di A è stato sempre titolare nel terzetto difensivo, costringendo a tre scomode panchine Godin. Conte ha spiegato così la scelta: “Rappresenta il nostro futuro. Ha personalità e gioca la palla da dietro. Sa creare situazioni importanti, deve soltanto diventare più cattivo in difesa”. A conferma delle capacità di costruzione c’è l’88 per cento di passaggi completati su un numero di tocchi di palla alti per un difensore, specie della sua età. Se Melegoni, che esordì con lui nel 2017 ma non ha mai più riassaggiato la A (oggi è al Pescara), Bastoni ha già alle spalle una stagione da protagonista col Parma, dove era andato in prestito. L’Inter lo aveva prelevato dall’Atalanta poco dopo il suo esordio in campionato, dopo 9 anni nel settore giovanile bergamasco. Ora la sua valutazione oscilla intorno ai 31 milioni.

LE PAROLE DEL SUO AGENTE

Alessandro deve continuare su questa strada seguendo il suo allenatore e facendo il massimo in allenamento!”

Le premesse sono da fuoriclasse, anche perché sembrano esserci ancora ampi margini di miglioramento come dichiarato da Conte in più di un’occasione“.

“Sono sicuro che diventerà un grande calciatore perché ha tutto il potenziale tecnico, morale e fisico , per arrivarci”.