Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Inizio saldi deludente

Inizio saldi deludente

image_pdfimage_print

si privilegia un’etica “antispreco”.

 

Il cominio dei saldi, con sconti fin da subito alti, conferma le previsioni: Ascom e Confesercenti parlano di vendite analoghe alla scorsa stagione in centro, di una spesa in generale sotto ai 300 euro e di un buon contributo dei turisti.
In periferia al contrario molti commercianti lamentano un calo tra il 5 e il 10%. Le vie dello shopping nel cuore di Torino sono affollatissime, ma le code sono lunghe soltanto per accedere ai bar.
“I timori di una performance non brillantissima si stanno realizzando, anche se una parte dei torinesi è fuori per il week end della Befana. I consumatori sono molto cauti e l’acquisto d’impulso è sempre meno frequente”, osserva Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti, che invita a “ripensare l’attuale modello saldi”. “La partenza degli sconti fra il 30 e il 50% e l’arrivo di un clima meno mite ci fanno sperare per una positiva stagione dei saldi invernali nonostante la contrazione dei consumi e una maggiore oculatezza da parte della clientela” osserva Maria Luisa Coppa, presidente Ascom.