Sei in: Home > Articoli > Sport > Infantino e le sue idee rivoluzionarie: dai playoff al calendario suddiviso

Infantino e le sue idee rivoluzionarie: dai playoff al calendario suddiviso

Il tema che sta più a cuore a Gianni Infantino è il progressivo calo dell’interesse collettivo al calcio. La “colpa” è per il numero troppo alto di partite da giocare e delle formule poco attraenti dei vari tornei. Per il presidente della FIFA bisogna ridurre il numero delle partite e tratterà questo problema con le federazioni già prima dei Mondiali in Qatar.

Il numero uno del calcio vorrebbe dei campionati stile playoff. Quindi tornei con un solo girone, senza andata-ritorno, al quale fa seguito una fase ad eliminazione diretta. Una formula che cancellerebbe il problema dei tornei decisi già a marzo.

Ma non è tutto perchè la FIFA starebbe pensando anche a suddividere il calendario in periodi riservati a una competizione. Ad esempio: un mese per le ferie dei calciatori, un mese e mezzo per Mondiali/Europei, cinque mesi per i campionati e il resto per play-off e coppe europee. Avanza un mese e mezzo, utile per le qualificazioni delle Nazionali. Chissà se l’idea di Infantino diventerà concreta o rimarrà solamente una delle tante ipotesi fatte per rendere meno “noioso” il calcio attuale.

image_pdfimage_print