ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 26 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Incidente sul lavoro, muore travolto da lastre di marmo

 

Incidente mortale sul lavoro a Pietrasanta (Lucca) in un laboratorio di marmo. L’operaio, che aveva 54 anni, è rimasto travolto da due lastre di marmo in una ditta sulla via Aurelia.

Si chiamava Andrea Bascherini, era sposato, aveva una figlia e viveva a Ripa, frazione di Seravezza (Lucca).

Secondo una ricostruzione dell’incidente l’uomo stava spostando delle lastre per la pulizia del piazzale, quando è rimasto schiacciato e purtroppo è deceduto all’istante.

Sul posto è intervenuta l’automedica del 118, ma è stato possibile solo constatare il decesso, purtroppo non era ormai possibile salvarlo. Sono intervenuti anche gli operatori della Prevenzione Igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro della Asl (Pisll), oltre ai carabinieri. Aveva 54 anni l’operaio morto stamani in un incidente sul lavoro a Pietrasanta (Lucca) sul piazzale della ditta di marmo “2 P Trading srl” in via Aurelia. Si chiamava Andrea Bascherini, era sposato, aveva una figlia e viveva a Ripa, frazione di Seravezza (Lucca). Secondo una ricostruzione dell’incidente l’uomo stava spostando delle lastre per la pulizia del piazzale, quando è rimasto schiacciato e purtroppo è deceduto all’istante. Sul posto è intervenuta l’automedica del 118, ma è stato possibile solo constatare il decesso, purtroppo non era ormai possibile salvarlo. Sono intervenuti anche gli operatori della Prevenzione Igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro della Asl (Pisll), oltre ai carabinieri. Nell’Aretino è caduto da un albero facendo un volo di sei metri ed è morto un 73enne che stava potando i rami. L’incidente è accaduto in un’azienda agricola di un conoscente a Castiglion Fiorentino (Arezzo). Sul posto sono arrivate automedica ed ambulanza del 118. I sanitari hanno effettuato tutte le operazioni per rianimare il paziente ma il 73enne è deceduto. I carabinieri e la polizia municipale, vista la dinamica e il luogo dell’incidente, e su disposizione del pm Elisabetta Iannelli hanno chiesto l’intervento degli ispettori Asl, ipotizzando che l’accaduto possa essere un incidente sul lavoro. In serata la salma è stata liberata e restituita alla famiglia.