Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Incendio a Milano, dal centro non si sente più odore

Incendio a Milano, dal centro non si sente più odore

La sera del 14 ottobre un incendio scoppiato nella ditta di smaltimento rifiuti IPB aveva generato una possente colonna di fumo, ma ora l’odore in centro è sparito.

L’odore del rogo scoppiato il 14 ottobre nella periferia nord di Milano ormai dal centro della città non si sente più. Da piazza Duomo l’odore acre del fumo non è più percepibile. L’incendio ha interessato la ditta di smaltimento rifiuti IPB, in via Chiasserini. Se il cambio della direzione dei venti ha messo in salvo il centro del capoluogo lombardo dalla puzza, tuttavia altre zone sono vittime del cattivo odore. Nel corso della giornata, infatti, la puzza è odorabile da altre zone interessate dalle nuove correnti del vento.

I vigili del fuoco sono ancora al lavoro nell’area del rogo per spegnere le fiamme, e già ieri hanno preso il via i lavori di smassamento delle macerie. Domani, invece, in via Chiasserini si terrà il sopralluogo da parte di una task force degli enti coinvolti, che faranno il punto della situazione e studieranno eventuali ulteriori interventi. Saranno presenti l’assessore all’Ambiente della Lombardia Raffaele Cattaneo, l’assessore all’Ambiente del Comune Marco Granelli, la vicesindaco Anna Scavuzzo, e i rappresentanti dell’Ats di Milano, dell’Arpa Lombardia, dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile comunale.