Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > Inaugurata edizione 2019 del trofeo Nereo Rocco, che “promuove lo spirito dello sport”

Inaugurata edizione 2019 del trofeo Nereo Rocco, che “promuove lo spirito dello sport”

Alla presentazione della 34ma edizione del Torneo calcistico internazionale Città di Gradisca – Trofeo Nereo Rocco, il vicegovernatore Fvg sottolinea i meriti dello sport nell’educazione.

“Il torneo Città di Gradisca promuove lo spirito dello sport così come lo intendeva Nereo Rocco, che ricordiamo per i meriti sportivi e tattici ma anche per la sua straordinaria capacità di ‘maestro di vita’ con cui ha fatto crescere generazioni di campioni dentro e fuori dal campo di calcio”. Lo ha commentato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi intervenendo oggi al teatro comunale di Gradisca alla presentazione della 34ma edizione del Torneo calcistico internazionale Città di Gradisca – Trofeo Nereo Rocco a cui partecipano atleti, tecnici ed accompagnatori provenienti da varie parti del mondo.

La manifestazione, che nel panorama europeo è ormai considerata la “Viareggio degli allievi”, è in programma dal 27 agosto al 1 settembre su una trentina di campi del Friuli Venezia Giulia, il più prestigioso dei quali è lo stadio Rocco di Trieste, che ospiterà la finalissima. Riccardi ha sottolineato l’importanza dell’evento per l’attrattività della regione, visto che saranno presenti gli osservatori delle maggiori società italiane ed europee, i giornalisti ed i tifosi al seguito delle varie squadre per un totale di oltre 1500 persone e la partita di finale sarà trasmessa in diretta internazionale dalla Rai, ma anche le molte attività collaterali che vengono organizzate grazie al lavoro e al volontariato dei componenti dell’associazione guidata dal presidente Franco Bonanno: la quarta edizione del Memorial femminile “G. Pozzo” e, per la prima edizione, l’Incontro nazionale Amputati Italia – Russia e il trofeo categoria Pulcini.

“Quello che conta in questo evento sportivo – ha sottolineato Riccardi – è che il grande campione sta accanto al giovanissimo che guarda come traguardo ai risultati ma trova anche un ambiente aggregativo all’insegna di una componente sociale importante e che coniuga proprio la grande lezione che il ‘Paròn’ ci ha lasciato facendo grande lo sport e il Friuli Venezia Giulia”. Dopo la presentazione del torneo, durante il quale verranno raccolti fondi a favore della onlus ProgettoAutismo Fvg, si è tenuta la consegna dei riconoscimenti a sportivi, tecnici, allenatori e dirigenti: tra questi il direttore generale dell’Udinese Calcio Franco Collavino, premiato dal vicepresidente Riccardi.