Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > In Umbria 9.200 domande per il reddito di cittadinanza

In Umbria 9.200 domande per il reddito di cittadinanza

Fino al 5 aprile, le domande per il reddito di cittadinanza pervenute dall’Umbria sono state 9.200.

La Direzione generale dell’Inps (Istituto nazionale della previdenza sociale) ha diffuso alcuni dati riguardanti le domande per il reddito di cittadinanza inoltrate fino al 5 aprile. Nella classifica nazionale che ordina tutte le regioni per numero di domande effettuate, l’Umbria si posiziona abbastanza in fondo, con 9.200 richieste. Un simile risultato si registra in Basilicata, che si posiziona poco sopra con 9.854 moduli di richiesta, e in Friuli-Venezia Giulia, che sfiora i diecimila con 9.905 domande. Un’occhiata più attenta ai comuni umbri dà un’immagine accurata dell’esatta distribuzione delle richieste. Il maggior numero di domande arriva da Perugia, che ne ha presentate 2.893. Terni è il secondo comune umbro classificato, con 2.041 moduli inviati. Seguono, in ordine, Foligno con 1.143, Spoleto con 719, Città di Castello con 631, Gubbio con 591, Todi con 428, Castiglione del Lago con 402 e Orvieto con 352.

I numeri complessivi dell’Umbria sono superiori solo ad altre quattro regioni d’Italia: il Molise, con 5.221 richieste, il Trentino-Alto Adige, con 2.765, e la Valle d’Aosta, che registra il risultato più basso con 1.031 domande inoltrate. Le regioni in vetta alla classifica sono invece la Campania, da cui sono arrivate fino al 5 aprile 137.206 domande, e la Sicilia, di poco sotto con 128.809 richieste di reddito di cittadinanza.