Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > In Toscana manca il farmaco anti-cancro

In Toscana manca il farmaco anti-cancro

L’ospedale Careggi di Firenze non ha più scorte di farmaco anti-cancro.

All’ospedale Careggi di Firenze mancano scorte del farmaco per combattere il tumore alla vescica, la mitomicina.

La Regione ha annunciato un esposto per chiarire come mai si è arrivati a questa situazione. La molecola infatti è parte di un lungo elenco dell’Aifa, agenzia del farmaco, dei medicinali che non si trovano o che si fa fatica a trovare.

Il governatore della Regiona Toscana Enrico Rossi ha annunciato che avrebbe subito mandato il direttore generale dell’ospedale a porre rimedio alla mancanza.

Non si tratta infatti di un problema secondario. A causa della scarsità del farmaco, l’ospedale è stato costretto a bloccare 25 trattamenti. Dunque, 25 persone sono senza farmaci.

Rossi ha spiegato che: “Nel resto d’Italia la situazione non va molto meglio. Nel senso che anche altre Regioni si stanno approvigionando all’estero.

Non ci saremmo mai dovuti trovare in questa situazione: ospedali privi di farmaci per le cure oncologiche. Già il Piemonte ha fatto un esposto alla procura della Repubblica per verificare se ci sono aspetti di rilevanza penale e se la salute dei cittadini è stata messa a rischio per ragioni speculative. Adesso anche la Toscana darà mandato all’Avvocatura di fare lo stesso. Nel frattempo ho dato mandato a Estar, l’agenzia che si occupa delle forniture per tutte le strutture sanitarie pubbliche toscane, di dare il via ad una vera e propria ‘caccia al farmaco’ in tutta Europa per fronteggiare la situazione”.