Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > In Sicilia solo l’1% delle risorse europee del Programma Quadro per la Ricerca

In Sicilia solo l’1% delle risorse europee del Programma Quadro per la Ricerca

Quasi il 65% dei finanziamenti arrivati in Italia (oltre 2 miliardi) e’ andato in 4 regioni: Lazio, Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna.

CATANIA – In Sicilia arriva l’1% delle risorse europee del Programma Quadro per la Ricerca destinate all’Italia. Il dato allarmante emerge a margine dell’incontro organizzato dalla Flc Cgil Catania, in vista della nuova programmazione settennale del Programma Quadro per la Ricerca, con al centro le proposte contenute nel Quaderno della rivista Articolo33 “La Ricerca Europea Trova il Mondo”, realizzato dalla Flc Cgil nazionale, curato da Edizioni Conoscenza.

Dei 700 milioni complessivi l’anno – ossia il 7-8 % delle intere risorse che vengono ripartite tra i diversi Paesi europei pari a circa 100 miliardi di euro – in Sicilia arrivano solo 7 milioni di Euro. «E’ poco, ma l’Italia ha un problema di partecipazione, in termini di investimenti e di ricercatori attrezzati e riconosciuti a livello internazionale”, ha commentato a proposito Alessandro Damiani, presidente Apre, l’Agenzia per la promozione della ricerca europea»

«La ricerca europea può svolgere un ruolo per lo sviluppo di realtà periferiche come la Sicilia», sostiene Tino Renda, segretario generale Flc Cgil Catania. «Emerge – prosegue Renda – una necessita’ anche di fare tesoro e di capitalizzare le esperienze e le competenze senza disperderle. Siamo di fronte a un drammatico impoverimento del capitale sociale del Mezzogiorno».

Nell’ambito del precedente programma “Horizon 2020”, negli ultimi 5 anni, dal 2014 al 2019, l’Italia si e’ aggiudicata 3,15 miliardi di euro per progetti di ricerca e innovazione posizionandosi al quinto posto tra i Paesi europei.

Quasi il 65% dei finanziamenti arrivati in Italia (oltre 2 miliardi) e’ andato in 4 regioni: Lazio, Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna.

La Sicilia, con 107 partecipazioni a progetti, ha recuperato solo 32 milioni.

A livello di provinciale, sono riuscite a racimolare Ragusa (290 mila euro) e Siracusa (270 mila), ancora meno Catania. Per quanto riguarda l’universita’, su 740 milioni di fondi “Horizon 2020”, la Sicilia ha recuperato solo 10 milioni perche’ sono stati presentati pochi progetti: UniPa 6 milioni, UniCt 3,5 milioni, briciole per Enna e Messina. Sulle proposte sono intervenuti Alberto Silvani, delegato italiano (EvalNet), Daniela Palma, ricercatrice Enea, Stefano Ciccone, Universita’ di Roma Tor Vergata.