Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Milano > In migliaia in piazza per Salvini (si, c’era anche Calenda)

In migliaia in piazza per Salvini (si, c’era anche Calenda)

Matteo Salvini ha riempito Piazza Duomo, teatro di un comizio di sovranisti europei, tra cui Marine Le Pen e altri leader euroscettici.

Un comizio è un comizio. Che sia di destra sinistra, verde o rosso, un raduno di elettori che vanno ad ascoltare un capo politico è pur sempre un’espressione di democrazia. Oggi Matteo Salvini è stato a Milano, in Piazza Duomo, insieme al suo dream team di sovranisti con cui sta costruendo un’alleanza in Europa: la francese Marine Le Pen, l’Olandese Geert Wilders, l’austriaco Georg Mayer e il danese Andres Vistisen. Tutti uniti da un pensiero comune, che Salvini ha espresso dal palco a Piazza Duomo: “È un momento storico talmente importante per liberare il continente dall’occupazione abusiva organizzata a Bruxelles da molti anni. Chi ha tradito l’Europa, il sogno dei padri fondatori, di De Gaulle e De Gasperi? I Merkel, i Macron, i Soros, gli Juncker hanno costruito l’Europa della finanza e dell’immigrazione incontrollata”.

Come già altre volte, sui profili social del Ministro dell’Interno l’evento è stato pubblicizzato con la lista di chi non ci sarebbe stato: Emma Bonino, Matteo Renzi, Roberto Saviano, Maurizio Martina, e Carlo Calenda. “Lui non ci sarà” troneggiava su una foto che ritraeva il volto di Calenda. Ma l’autore del manifesto Siamo Europei ha risposto per le rime: “Sai che c’è Matteo Salvini, che mi sono rotto di farmi dire da te dove sarò o dove non sarò. Quindi io ci sarò. Senza scorta e senza cordoni. Pronto a fare un confronto con te e con i tuoi elettori. Ci vediamo domani a Milano”. E infatti oggi Calenda c’era, in mezzo alla gente. Insieme a molte altre persone, sostenitori e non, giunti al Duomo in migliaia.