Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > In Basilicata la “Settimana della prevenzione sulle malattie renali”

In Basilicata la “Settimana della prevenzione sulle malattie renali”

Dall’11 al 15 marzo la Basilicata dedicherà una settimana di appuntamenti alla conoscenza e alla prevenzione delle malattie renali.

La Società italiana di nefrologia (Sin) e l’Associazione nazionale emodializzati – Dialisi e Trapianto Onlus (Aned) organizzano in Basilicata la “Settimana della prevenzione sulle malattie renali”. In occasione della “Giornata Mondiale del Rene”, quest’anno in programma per il 14 marzo, in Basilicata si terrà un cartellone di eventi dedicato a questo organo e alle malattie a lui connesse, con particolare attenzione alla prevenzione delle stesse. L’obiettivo è dedicare una settimana alla sensibilizzazione “volta ad aumentare la consapevolezza dell’importanza dei nostri reni, ad assumere comportamenti preventivi ed evitare i fattori di rischio, sui corretti stili di vita e su come vivere con una malattia renale”, si legge in una nota. ““Spesso non ci si accorge dell’insorgere della patologia renale, perché non ha sintomi importanti. In Italia sono quasi 50 mila le persone tra uomini, donne e bambini che effettuano dialisi, circa 10 mila i nuovi ingressi in dialisi nell’ultimo anno, 7 mila i pazienti in lista d’attesa per un trapianto di rene”.

Dall’11 al 15 marzo, presso il centro commerciale di Matera, l’equipe di nefrologi e infermieri dell’Unità Operativa di Nefrologia, Dialisi e Trapianto dell’Ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera, insieme ai volontari dell’Aned Onlus “distribuiranno materiale divulgativo e forniranno semplici informazioni e suggerimenti per salvaguardare la salute dei reni”. Giovedì 14 marzo, Giornata Mondiale del Rene, dalle 9 alle 13 presso il medesimo ospedale materano, medici e infermieri saranno a disposizione per “offrire alla cittadinanza controlli gratuiti delle urine, la misurazione della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca e una visita nefrologica”.