Streaming
Sei in: Home > Articoli > Politica > Il nuovo sindaco di Potenza vuole una città più smart

Il nuovo sindaco di Potenza vuole una città più smart

Il neoeletto sindaco Mario Guarente promette una Potenza “sempre più smart, con interventi mirati e importanti”.

Mario Guarente, neoeletto primo cittadino di Potenza, ha presentato un progetto di digitalizzazione e ammodernamento tecnologico della rete cittadina di E-Distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione dell’energia elettrica in media e bassa tensione. Si tratta di un primo passo nell’ambito di una più lungimirante visione che vuole “rendere il capoluogo di regione sempre più smart con interventi mirati e importanti come questo, che prevede un importo totale dell’investimento pari a 5,7 milioni di euro”. A scendere nei particolari del progetto è stato Roberto Zapelloni, responsabile Sviluppo Rete di E-Distribuzione Area Sud, secondo il quale “con tali risorse E-Distribuzione interverrà per la digitalizzazione e il potenziamento della rete elettrica lucana e favorirà lo sviluppo delle fonti rinnovabili e un rapido ammodernamento delle reti elettriche”.

Il progetto, secondo Zapelloni, “migliorerà la vita dei cittadini di Potenza”. “La rete elettrica Potentina sarà ancora più affidabile, resiliente e intelligente, a tutto vantaggio di cittadini, clienti, imprese e produttori”. Il progetto è finanziato dalla Regione Basilicata con i fondi del recente bando PO FESR approvato a fine 2018. Oltre agli ammodernamenti per una gestione intelligente della rete elettrica, si legge in un comunicato che “si procederà inoltre al rifacimento delle 21 linee che alimentano prevalentemente il centro urbano di Potenza, al potenziamento degli elettrodotti interrati in ‘Media tensione’ con componenti di ultima generazione per complessivi 19 chilometri, con 16,5 chilometri di scavi e relativi ripristini”.