Sei in: Home / Edizioni Locali / Ancona / Il nuovo Salesi, presentato il progetto per una nuova struttura materno-infantile

Il nuovo Salesi, presentato il progetto per una nuova struttura materno-infantile

La Regione Marche presenta il progetto per la nuova struttura ospedaliera materno-infantile ad alta specializzazione “G. Salesi”, Ancona Ospedale Regionale di Torrette.

Dopo aver redatto, verificato e approvato il progetto esecutivo, la Regione Marche ha pubblicato il bando di gara per affidare l’appalto dei lavori di realizzazione della nuova struttura ospedaliera materno-infantile ad alta specializzazione “G. Salesi”, che sorgerà nell’area dell’Ospedale regionale di Torrette di Ancona, vicino al Pronto soccorso. Il progetto prevede la costruzione di una struttura ci 21mila metri quadri di superficie, distribuiti in quattro piani. Il Nuovo Salesi avrà 112 posti letto, in camere da 1 o 2 posti, tutte dotate di servizi igienici standard. Le dimensioni delle camere pediatriche avranno spazio sufficiente per accogliere ed ospitare anche il genitore del paziente. Rispetto delle norme antisismiche, bassi consumi energetici e una caratura potenzialmente sovranazionale sono i punti di forza che renderanno il Nuovo Salesi un punto di riferimento nella dorsale adriatica.

La consegna dei lavori avverrà nei primi mesi del 2019, e ci si aspetta di vedere il progetto realizzato in 30 mesi. Il progetto esecutivo era stato presentato quest’estate in una conferenza stampa dal presidente Luca Ceriscioli, alla presenza del direttore generale dell’Azienda ospedaliera universitaria Ospedali Riuniti di Ancona Michele Caporossi e del sindaco di Ancona Valeria Mancinelli. “È un progetto importante, di grande qualità, un impegno, per la Regione, tra i più significativi, circa 66 milioni di euro di investimento”, aveva detto il presidente Luca Ceriscioli. “Diamo a un’eccellenza marchigiana, un’infrastruttura di quarto livello, una casa nuova e una qualità di servizi maggiore dell’attuale, consapevoli che il Salesi rappresenta un punto di riferimento per l’intera area adriatica”. “È da più di un decennio che si parla del nuovo Salesi. Il progetto è stato tenuto a lungo in una sorta di limbo. Oggi non abbiamo più risorse di ieri, anzi molte meno e dobbiamo fare scelte coerenti, con una priorità per gli investimenti infrastrutturali, come il Salesi, perché per portare aventi una riforma sanitaria di qualità servono strutture adeguate”.

Check Also

Al referendum per le Olimpiadi 2026 a Calgary vincono i no

Canadesi verso la rinuncia. In gara solo Milano-Cortina e Stoccolma I cittadini di Calgary hanno …