Sei in: Home > Edizioni Locali > Il Manifesto di ParoleOstili: Prima di parlare, ascoltare.

Il Manifesto di ParoleOstili: Prima di parlare, ascoltare.

image_pdfimage_print

Virtuale è reale, si è ciò che si comunica, prima di parlare bisogna ascoltare, le parole sono un ponte e hanno conseguenze

 

Le idee si possono discutere ma le persone si devono rispettare, considerando che gli insulti non sono argomenti e che d’altronde anche il silenzio comunica. Sono alcuni dei dieci punti del Manifesto della comunicazione non ostile e inclusiva che sarà presentato oggi nel corso della seconda giornata della quarta edizione di Parole O_Stili, dedicata quest’anno al secondo principio del Manifesto, ‘Si è ciò che si comunica’.
Il Manifesto della comunicazione non ostile e inclusiva sarà presentato questo pomeriggio insieme con, tra gli altri, Alex Zanardi e Bebe Vio, Don Luigi Ciotti, Andrea Delogu