Sei in: Home > Edizione Nazionale > Il governo punta ad un concordato per Air Italy ma il Qatar crea ostacoli.

Il governo punta ad un concordato per Air Italy ma il Qatar crea ostacoli.

image_pdfimage_print

Continuità del servizio garantita per tutto il 2020. De Micheli: i lavoratori verranno tutelati.

Resta da capire quale sarà la replica degli azionisti della compagnia, Alisarda (che detiene il 51%) e Qatar Airways (con il restante 49%), un primo segnale arriva dal Qatar: con le autorità di Doha sono stati avviati contatti diretti per “verificare la disponibilità di mantenere gli investimenti in Air Italy”, ha fatto sapere De Micheli che ha incontrato l’ambasciatore in Italia, ricevendo la disponibilità ad “individuare ogni possibile soluzione condivisa”. Ma fonti della compagnia fanno sapere appunto che non cìè più interesse ad investire perchè questo era legato al precedente business plan. Intanto riparte il servizio di continuità territoriale, con la riapertura delle prenotazioni dal 14 marzo al 16 aprile. E mentre si attende il decreto di proroga fino a fine anno, sul tema il Governo continua a lavorare con Bruxelles con l’obiettivo di evitare l’isolamento della Sardegna.