Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Guard rail difettosi o senza manutenzione: in caso di sinistro sarà l’ente responsabile della strada a risarcire automobilista

Guard rail difettosi o senza manutenzione: in caso di sinistro sarà l’ente responsabile della strada a risarcire automobilista

È quanto stabilito dall’ordinanza 5726/19 della Cassazione

 

 

Svolta per la regolamentazione dei sinistri stradali. La Cassazione ha stabilito che “l’ente proprietario della strada deve risarcire i danni causati agli utenti in transito per l’assenza o  erronea manutenzione dei guard rail e barriere” . L’ordinanza 5726/19 è stata pubblicata il 27 febbraio, dalla terza sezione civile della Cassazione. Individua particolari e specifiche responsabilità in capo agli enti proprietari e custodi delle strade, anche nel caso di assenza, omessa manutenzione o di guard rail difettoso che è spesso causa di drammatiche conseguenze.

Serviranno dunque periodici interventi di manutenzione per ripristinare gli standard di sicurezza e, l’eventuale inadempienza, costituisce la violazione di norme specifiche e dei principi generali dettati in tema di responsabilità civile. Non basterà aver collocato la barriera laterale di contenimento sulla sede stradale, ma da oggi è necessario controllare nel tempo se l’infrastruttura non abbia assunto una conformazione rischiosa per gli utenti. Il giudice, in base all’ordinanza, è tenuto ad accertare la resistenza che una barriera adeguata avrebbe potuto opporre all’urto del veicolo in caso di incidente. La Suprema Corte, dunque, rende giustizia alle tante vittime della strada che hanno subito conseguenze ben più gravi di quelle che potevano loro capitare a causa della non corretta manutenzione delle strade.