Sei in: Home > Edizioni Locali > Governo: Calenda lascia il Pd

Governo: Calenda lascia il Pd

image_pdfimage_print

Dopo il negoziato di oggi, Carlo Calenda ha deciso di lasciare il Partito Democratico.

Carlo Calenda ha deciso di lasciare il Partito Democratico. Calenda si era sempre detto contrario all’intesa tra Pd e Movimento 5 Stelle, preferendo invece le elezioni anticipate.

Oggi non ce l’ha fatta più. Sul suo account Twitter ha scritto: “Il Pd ha preso la sua decisione ho ritenuto di fare chiarezza prima dell’incontro fra Zingaretti e il Presidente della Repubblica, rassegnando le mie dimissioni. Lascio una dirigenza di cui non mi sento più parte non una comunità che sono orgoglioso di rappresentare. Le 280.000 persone che mi hanno accordato il loro voto di preferenza alle elezioni europee sapevano perfettamente come mi sarei comportato in caso di accordo con i 5S. A loro devo innanzitutto coerenza.

Lavorerò in Europa nel gruppo SeD mentre in Italia rafforzerò SiamoEuropei per dare una casa a chi vuole produrre idee concrete per una democrazia liberal-progressista adatta a tempi più duri e non ha paura del confronto con i sovranisti. Cercherò di mobilitare forze nuove. La mancanza di decoro generalizzata degli attori di questa crisi dimostra chiaramente che c’è l’urgenza di chiamare all’impegno una nuova classe dirigente. Le elezioni arriveranno, le avete solo spinte più in là di qualche metro. Quando sarete pronti a lottare ci troveremo di nuovo dalla stessa parte.”