Streaming
Sei in: Home > Articoli > Economia > Google avverte: guerra a Huawei comporta rischi per la sicurezza

Google avverte: guerra a Huawei comporta rischi per la sicurezza

La risposta di Huawei alla chiusura americana sarà la creazione di un sistema operativo alternativo, molto più vulnerabile a attacchi hacker.

Il Financial Times ha parlato della presa di posizione di Google, in antitesi con il governo americano. Dopo che lo scorso maggio Google si era allineato con la decisione del Dipartimento del commercio USA di chiudere i commerci con Huawei, annunciando che non ci sarebbero più stati aggiornamenti Android su dispositivi Huawei, il gigante della Silicon Valley prende una posizione e avverte il governo. Google avrebbe fatto sapere all’amministrazione Trump che la risposta di Huawei sarà lo sviluppo di un sistema operativo alternativo per i suoi telefonini, diffusi in tutto il mondo, che risulterebbe molto più vulnerabile ad attacchi informatici da parte degli hacker. Il FT spiega che i dirigenti di Google stanno facendo pressione sul governo USA per trovare soluzioni specifiche per esonerarlo dal divieto di commercio con la compagnia cinese.

La società cinese, infatti, aveva già sostenuto di avere un “piano B”, nel caso in cui i sistemi operativi statunitensi non fossero più stati disponibili. Il nome sarebbe Hongmeng, un sistema che potrebbe sostituire Android. “Google ha sostenuto che evitando di trattare con Huawei, gli Stati Uniti rischiano di creare due tipi di sistemi operativi Android: la versione originale e la versione ibrida. L’ibrido ha probabilmente più errori di Google, quindi potrebbe mettere i telefoni di Huawei a più alto rischio di essere hackerati, non solo dalla Cina”, sostiene una fonte del Financial Times.