Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Giorno della Memoria, il messaggio di Beppe Sala

Giorno della Memoria, il messaggio di Beppe Sala

In occasione della Giorno della Memoria, il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha affidato la sua commemorazione ad un messaggio su Facebook.

Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria, occasione per commemorare le vittime della Shoah. In questa data, nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa, aprirono i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz e ne liberarono i detenuti. Ogni anno il 27 gennaio è un giorno in cui si ricordano la storia, le sofferenze, la barbarie, e questa data è diventata un monito che simbolicamente ci rammenta quali atrocità possono nascere dall’odio e dalla paura. Anche il sindaco di Milano Giuseppe “Beppe” Sala si è unito alla lunga lista di messaggi commemorativi pronunciati in questo giorno. Il primo cittadino del capoluogo lombardo ha deciso di affidare il suo omaggio ad un post su Facebook.

“Milano porta i segni della Shoah. Le pagine buie della nostra storia, come il rastrellamento degli ebrei o il binario 21, sono affiancate da innumerevoli testimonianze di resistenza alla follia nazifascista”, scrive il sindaco. “Le vite spezzate dei tanti ebrei milanesi sono parte della nostra città, simbolicamente impresse nelle pietre d’inciampo, per ricordarci ogni giorno che tutto questo è successo e che ogni volta abbiamo la possibilità di decidere da che parte stare”. Sala poi cita la Senatrice Liliana Segre, sopravvissuta alla Shoah, che ricorda che noi tutti “Siamo memoria, siamo futuro”. Perché educare alla memoria significa investire in un futuro migliore, come ricorda Beppe Sala alla fine del suo messaggio: “Ricordare le vittime della Shoah oggi vuol dire fare la scelta di impegnarsi a costruire un mondo senza odio, rifiutare ogni forma di razzismo e non voltarsi mai più dall’altra parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *