ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 29 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Genova: smog, traffico ed incidenti

 

Secondo le ricerche condotte dall’Istat a Genova le spese assicurative corrispondono ad oltre 694 milioni di euro: dal 1981 al 2016 sono state registrate mille morti (30 all’anno in media), 180 mila feriti e 160 mila incidenti.

Dal 26 al 28 marzo il “Treno Verde” di Legambiente farà tappa presso il capoluogo ligure per presentare i risultati del monitoraggio della qualità dell’aria (PM1, PM 2.5 e PM10) ed organizzerà un flash mob nei pressi del lungomare Canepa per esprimere sostegno nei confronti dei residenti della zona costretti a subire lo smog.

Santo Grammatico, Presidente di Legambiente Liguria, ha dichiarato «Traffico, ingorghi, soste selvagge..sono queste le condizioni in cui ogni giorno i cittadini si devono muovere, ma che non sono più sostenibili. Dalla nostra analisi emerge anche che c’è una relazione diretta tra incidenti ed ambiente: se vogliamo ridurre i record negativi degli infortuni stradali, è necessario diminuire il numero di auto circolanti, con tutti i benefici che ne derivano per la salute».

Legambiente presenterà al Comune un manifesto che propone dieci sollecitazioni per migliorare la qualità dell’aria, necessario visto che la città ha registrato la presenza di alcuni tra i più alti livelli di biossido di azoto. Tra le prime proposte compaiono il Car sharing (noleggio a ore) e il Car pooling (l’uso condiviso di mezzi privati tra un gruppo di persone) per rinnovare il concetto di mobilità; a Milano è in atto un programma per la riduzione degli inquinanti, che entro il 2025 bandirà i diesel.

Il Presidente ha aggiunto «Le auto elettriche sono pochissime nonostante gli incentivi come l’esenzione del pagamento del bollo per cinque anni. Le piste ciclabili si contano sulle dita. Funziona in via XX Settembre ma a Brignole le due piste sono corte e non segnalate, prive di senso. Si sta portando avanti una politica sulla centralità dell’auto, quando la mobilità elettrica è la salvezza».

Grammatico si è pronunciato anche per quanto concerne la pedonalizzazione «Anni fa era stata fatta una prova con piazza Colombo, poi nulla. Le domeniche ecologiche, la chiusura di alcune zone al traffico e provvedimenti con la riduzione della velocità a 30 km/h in alcune strade sono mosse che consentirebbero di abbattere le sostanze nocive che respiriamo».

Nei prossimi giorni il Comune varerà un’ordinanza che vieterà la circolazione agli scooter euro 0 e 1.