Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Gdv sequestra beni per quasi due milioni a broker spoletino

Gdv sequestra beni per quasi due milioni a broker spoletino

Abuso esercizio dell’attività finanziari, reati societari, truffa e appropriazione indebita sono solo alcune delle accuse a carico del broker assicurativo.

La Guardia di Finanza di Perugia sta portando avanti un’indagine a carico di un broker assicurativo di Spoleto, in provincia di Perugia. Le fiamme gialle gli hanno confiscato beni per un valore complessivo di quasi due milioni di euro. Nello specifico, sono stati confiscati una villetta in Sardegna, un immobile a Spoleto e tre in provincia di Bari, oltre a quote societarie, disponibilità finanziarie e tre veicoli. Il totale ammonta a circa 1 milione e 800mila euro di beni confiscati. La Procura della Repubblica di Spoleto ha richiesto il provvedimento di confisca, poi disposto dalla Sezione per l’applicazione delle misure di prevenzione del tribunale del capoluogo umbro.

I reati contestati sono molteplici: il broker umbro è accusato di abusivo esercizio dell’attività finanziaria, reati societari e truffa. Oltre a questi, gli inquirenti indagano per appropriazione indebita aggravata ed evasione fiscale. Le indagini, che vanno avanti da oltre due anni, sono dirette dalla Procura di Spoleto e dal Nucleo di polizia economico finanziaria di Perugia.