Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Gdf Padova: sequestrati 8,5 milioni di euro

Gdf Padova: sequestrati 8,5 milioni di euro

Durante l’operazione Scarica Barile, la Gdf di Padova ha sequestrato 8,5 milioni di euro.

Giornata proficua per la Guardia di Finanza di Padova che, nell’ambito dell’operazione Scarica Barile ha sequestrato 8,5 milioni di euro.

Non solo, ha eseguito 12 misure cautelari, 4 arresti, iscritto nel registro degli indagati 45 persone, eseguito 100 perquisizioni. In totale, ci sono ben 42 società coinvolte.

L’associazione a delinquere a capo di tutto dovrà rispondere in tribunale dei reati di frode fiscale e riciclaggio tramite l’emissione di fatture false per 25 milioni ed evasioni Iva da almeno 5 milioni.

Il capo dell’organizzazione c’era Gianni Mingrado, 60 anni. Ma non era solo, insieme a lui c’era il vicentino di 59 anni Luigi Scudella e Raffaele Costa, di Chioggia.

I tre erano tutti nell’ambito della Mg Group, azienda leader a livello locale nella fornitura di servizi e prodotti anti incendio e anti infortunistica. Grazie alla complicità di Dario Dozzi, contabile veneziano, e degli imprenditori Massimo De Silvestro e Ra Sfriso, e Pietro Papes, vicentino 55enne, dovranno rispondere di varie accuse.

Tra queste associazione a delinquere, riciclaggio, auto riciclaggio e frode fiscale. La Guardia di Finanza ha scoperto che la Mg tra il 2012 e il 2018 si è servita di società solo per emettere fatture false ed evadere l’iva.

Il denaro guadagnato illecitamente era quindi trasferito su dei conti all’estero. Poi veniva reintrodotto in Italia per acquistare beni di lusso. Tra questi anche una Ferrari del valore di 73mila euro.