Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Frode commerciale, falsi marchi CE in prodotti di un negozio gestito da cinesi

Frode commerciale, falsi marchi CE in prodotti di un negozio gestito da cinesi

Prodotti per il valore di cinquemila euro sono stati posti sotto sequestro.

Nell’ambito dell’attività di contrasto al fenomeno della frode in commercio, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Polizia Amministrativa Sociale e dell’Immigrazione della Questura di Potenza, con la collaborazione del personale del Reparto Prevenzione Crimine Basilicata, a seguito di un controllo effettuato in città presso un esercizio commerciale gestito da cittadini di origine della Repubblica Popolare Cinese, ha segnalato in stato di libertà il titolare del negozio ed un dipendente perché responsabili, in concorso, del reato di frode nell’esercizio del commercio (art. 515 codice penale).

Il personale della Polizia di Stato ha rinvenuto, infatti, materiale vario – lampade a led, torce, faretti, lampadine, trapani ed altro materiale per il fai da te – riportante  sull’etichettatura, un marchio “CE” non conforme come grandezza, come forma e del tutto discordante dal simbolo originale europeo e che indicava la provenienza degli stessi dalla Repubblica Popolare Cinese, letteralmente “China Export”. Tale simbolo, facilmente confondibile con quello ufficiale della Comunità Europea, avrebbe potuto indurre in errore i clienti dell’esercizio commerciale, convinti di acquistare articoli sicuri e conformi agli standard di qualità e sicurezza europei. Il materiale in questione, del valore di oltre 5000 euro, è stato sottoposto a sequestro.