Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Forse Milano vieterà la vendita di alcol per asporto di notte

Forse Milano vieterà la vendita di alcol per asporto di notte

“Sto riflettendo sulla possibilità di dire che alcolici d’asporto la notte non se ne vendono” ha detto il primo cittadino Beppe Sala.

Il Comune di Milano sta valutando l’idea di proibire la vendita di alcolici da asporto nelle ore notturne. Le strade di Milano, a ogni ora del giorno e della notte, brulicano di rider che armati del loro zaino termico trasportano a domicilio beni di ogni genere. Forse, però, d’ora in poi non potranno trasportare alcol dopo che il sole è calato. Durante una “Colazione con il sindaco”, questa volta ospitata dall’Ostello Bello Grande di via Lepetit, in zona Stazione Centrale, il primo cittadino del capoluogo lombardo ha ascoltato i cittadini e dato la sua visione su alcuni temi.

“Sono fermamente contrario alle chiusure domenicali, molto più tiepido sulle aperture giorno e notte soprattutto se si vendono alcolici da asporto. Sto riflettendo sulla possibilità di dire che alcolici d’asporto la notte non se ne vendono” ha detto Sala in questo contesto, incalzato dai cittadini. Un utente sui social, ad esempio, chiede di “Vietare la vendita alcolici dopo le 24. Se chiami le forze dell’ordine per caos notturno e schiamazzi dovuti anche all’alcool, non escono mai”. “Io sono preoccupato dei micronegozi, non mi riferisco a quelli gestiti da immigrati ma in generale a quelli che di notte vendono alcolici e che creano nella zona intorno un po’ di confusione”, continua il sindaco. “Abbiamo ricevuto lamentele e quindi dobbiamo affrontare la questione, confrontandoci con le associazioni di riferimento”, ha specificato Sala. E il provvedimento potrebbe riguardare anche i negozi? “Penso di sì. Bisogna ragionare, però il tema è l’asporto”.