Sei in: Home > Articoli > Sport > Formula 1- Hamilton continua a tagliare i traguardi mentre la Ferrari resta dietro

Formula 1- Hamilton continua a tagliare i traguardi mentre la Ferrari resta dietro

Cambia il tracciato ma il copione è sempre lo stesso. Anche in Belgio a trionfare è Lewis Hamilton in una gara dominata, sia prima che dopo l’incidente tra Giovinazzi e Russell, spartiacque del Gran Premio di Formula 1 di Spa. Sul podio anche il compagno della Mercedes Bottas e Max Verstappen. Difficoltà confermate per le Ferrari: Vettel ha chiuso al 13° post, due posizioni davanti a Charles Leclerc. Le Rosse fuori dalle prime 10 posizioni. Una gara condotta dall’inizio alla fine. Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Formula 1 del Belgio, replicando il trionfo in terra spagnola. Quinto successo stagionale per il campione del mondo britannico che sale ad 89 vittorie in carriera a meno due dalla leggenda Schumacher con un nuovo record da registrare: il classe 1985 è il primo per numero di chilometri in testa in carriera, dopo aver superato sempre Schumi. Per Hamilton si tratta del 4° trionfo sulla pista belga come Clark e Raikkonen, ora è a meno 1 da Senna e meno due da Schumacher.

Sul tracciato di Spa, Hamilton ha avuto vita facile tagliando il traguardo davanti al compagno di scuderia Bottas, allungando così in classifica su Max Verstappen della Red Bull, arrivato sul terzo gradino del podio. Sempre primo, il leader della classifica mondiale, ha mantenuto il controllo anche dopo lo schianto Giovinazzi-Russell e l’ingresso della Safety Car. L’unico brivido nel finale quando sono subentrati alcuni problemi sulle gomme, anche se è stato scongiurato il rischio di una nuova Silverstone. Giornata da incorniciare dunque per la Mercedes che ha centrato un’altra doppietta, con Verstappen della Red Bull che è riuscito a resistere agli attacchi di Daniel Ricciardo della Renault che a sua volta ha preceduto Ocon, Albon e Norris.

E le Ferrari? Nessuna sorpresa nel Gran Premio di Formula 1 del Belgio, dopo le disastrose qualifiche che avevano portato per la prima volta entrambe le monoposto fuori dalle prime sei file dello schieramento, senza pioggia, incidenti o problemi tecnici dal 1985. Posizioni rispettate anche in gara, con Vettel che ha chiuso infatti al 13° posto, precedendo il compagno di scuderia Leclerc. Quest’ultimo era partito bene guadagnando 5 posizioni, ma poi alla luce di un problema alla sua SF1000 è finito in coda.

image_pdfimage_print