ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 3 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Foibe: Scoccimarro a scoprimento stele dei bersaglieri a Basovizza

Trieste, 19 giu – “Il Corpo dei Bersaglieri incarna la capacità
italiana di innovarsi ed eccellere. La prima fanteria leggera
della storia era composta da uomini resistenti alla fatica,
capaci di compiere rapidi spostamenti e di combattere in ordine
sparpagliato per limitare le perdite sul campo, dotati di
eccellente mira con la carabina e di ampia versatilità, veloci
nelle decisioni, capaci di obbedire ai comandi ma allo stesso
tempo saper agire anche singolarmente. Oggi con questo monumento
vogliono ricordare le vittime di questo crimine troppo spesso
ancora taciuto o peggio ancora nascosto”.
Così l’assessore regionale alla Difesa dell’Ambiente, Energia e
Sviluppo Sostenibile Fabio Scoccimarro che oggi ha presso parte
alla cerimonia di scoprimento e benedizione della stele dei
bersaglieri alla Foiba di Basovizza.
“Chi ha paura di raccontare il passato, con i crimini di chi
ancora oggi gode della più alta onorificenza dello Stato, non fa
il bene del Paese. La memoria di quello che qui a Trieste è
successo va raccontato nelle scuole, nei teatri, nei cinema e nei
programmi televisivi al pari di altri terribili tragedie ed
eccidi della storia”.
“Ricordare i valorosi italiani e le povere vittime torturate,
violentate e infoibate è un nostro dovere – conclude Scoccimarro
– perché solo avendo memoria del passato possiamo evitare che si
creino nuovamente le condizioni che hanno portato ai
totalitarismi e purtroppo alle immagini di fosse comuni e ancora
più indicibili atrocità cui abbiamo assistito ora in Ucraina”.
ARC/Com/ep