Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Firenze: accolto il ricorso sulle zone rosse

Firenze: accolto il ricorso sulle zone rosse

È stato accolto il ricorso contro le zone rosse istituite a Firenze da un’ordinanza della prefettura.

Il Tar della Toscana ha accolto il ricorso sulle zone rosse che sono state istituite la Firenze lo scorso 10 aprile. Il provvedimento è stato giudicato “una grave ferita allo stato di diritto”, per questo motivo, revocato.

Il ricorso era stato presentato dagli avvocati Cino Benelli, Adriano Saldarelli e Fabio Clauser per conto di Aduc, un’associazione di consumatori.

L’idea di istituire delle zone rosse era stata fortemente voluta dal prefetto Laura Lega. La misura implicava che chiunque sia condannato, o anche solo denunciato, per tutta una serie di reati, non potesse accedere ad alcune zone della città come la Fortezza, le Cascine, via dei Servi, ma anche piazza dei Ciompi e piazza Stazione.

Decisione che era subito stata bollata come ingiusta dall’associazione Aduc e per questo sottoposta all’attenzione del Tar. Aduc aveva dichiarato che: “Essere stati denunciati non è un comportamento, è un fatto. Un fatto che non dipende dal denunciato e che in uno Stato di diritto deve essere considerato neutro, fino a che non si giunga ad una condanna definitiva”.