Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Fidanzata di un Casamonica rioccupa una casa confiscata violando i sigilli

Fidanzata di un Casamonica rioccupa una casa confiscata violando i sigilli

L’abitazione, usata da Giuseppe Casamonica, era stata sequestrata il 17 luglio

 

Una donna di 19 anni, appartenente al clan dei Casamonica, ha tolto i sigilli poi forzato la serratura e infine si è sistemata all’interno di una casa confiscata. L’abitazione, sequestrata lo scorso 17 luglio, era abitata abusivamente da Giuseppe Casamonica ed era stata liberata dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati, nel corso dell’operazione ‘Gramigna’.

La 19enne è la fidanzata del figlio di Giuseppe ed è stata denunciata per occupazione abusiva di uno stabile confiscato. I Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana insieme ai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante, nel corso di un’operazione di controllo in zona, hanno scoperto la rioccupazione. La casa in questione si trova in vicolo di Porta Furba, 55 a Roma ed era stata affidata all’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati. L’ente assegnatario dell’immobile è giunto sul posto insieme alle forze dell’ordine, ha liberato di nuovo la casa poi cambiato serratura e apposto i sigilli per la seconda volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *