Sei in: Home > Edizioni Locali > Bologna > Festa in casa a Bologna da parte di studenti spagnoli: denunciate 22 persone

Festa in casa a Bologna da parte di studenti spagnoli: denunciate 22 persone

Ventitrè studenti a fare festa in un appartamento con musica ad alto volume e (inevitabili) assembramenti: è accaduto l’altra notte, verso l’una e mezza, in via Mazzini.

Alcuni residenti di un condominio hanno chiamato la polizia per segnalare una festa chiassosa che andava avanti da diverse ore in uno degli appartamenti dello stabile. Dopo aver verificato che la segnalazione fosse vera, la polizia ha preso contatti con uno degli occupanti dell’appartamento, che ha dato false generalità e non voleva collaborare con gli agenti.

I poliziotti sono poi riusciti a entrare nell’appartamento dopo diverso tempo e hanno identificato altre 22 persone, tutti spagnoli (tra i 20 e i 24 anni) e studenti. Sono stati tutti denunciati per disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone e sanzionati per la normativa Covid che impone il divieto di fare feste.

Quattro di loro (gli occupanti dell’abitazione) sono stati anche denunciati per ricettazione, perché è stato trovato un carrello della spesa della Coop con la catena tagliata. Il ragazzo che aveva aperto la porta è stato anche denunciato anche per false attestazioni a pubblico ufficiale.