Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Fermato al porto con un chilo e quattrocento grammi di cocaina, arrestato

Fermato al porto con un chilo e quattrocento grammi di cocaina, arrestato

Fu arrestato al porto di Palermo dopo essere appena sbarcato dal traghetto che arrivava da Genova. Allora, Alessandro Puntorno venne trovato in possesso di un chilo di cocaina purissima e cento grammi di hashish. L’uomo dovrà ora scontare un anno e 11 mesi di detenzione domiciliare. I fatti risalgono al 2011. I reati contestati – in materia di sostanze stupefacenti – sono quelli, commessi fra Agrigento e Torino.

E’ in esecuzione di un provvedimento di detenzione domiciliare, emesso dal tribunale di Sorveglianza di Torino, che i carabinieri della stazione hanno arrestato il cinquantenne Alessandro Puntorno. L’arresto è stato effettuato lo scorso giovedì, la notizia è stata invece resa nota – dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento – soltanto nello scorso fine settimana.

Alessandro Puntorno è il fratello di Andrea, storico capo ultras dei “Bravi Ragazzi” della Juventus, arrestato lo scorso marzo nell’ambito dell’operazione “Kerkent” della Dia di Agrigento.

Alessandro Puntorno, 50  anni, fu arrestato nell’ottobre 2011 con un chilo e quattrocento grammi di cocaina e cento grammi di hashish nascosti dentro l’auto. Puntorno fu bloccato dai carabinieri al porto di Palermo. Aveva appena lasciato la nave, proveniente da Genova, quando venne sorpreso dai militari. La droga, venduta al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 200 mila euro.