ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 18 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Femminicidio Nuoro, “spietato assassino”

 

Uno “spietato assassino” che “non ha mai mostrato segno di pentimento alcuno”. Sono queste alcune delle motivazioni, riportate oggi dalla Nuova Sardegna e depositate dal giudice dell’udienza preliminare Claudio Cozzella che ha condannato all’ergastolo l’ex agente penitenziario Ettore Sini, 49 anni, per l’omicidio di Romina Meloni, avvenuto il 31 marzo dello scorso anno a Nuoro, e il ferimento del compagno della donna, Gabriele Fois. “Egli – riporta il quotidiano – ebbe a disposizione oltre un’ora e un quarto per sbollire la propria rabbia, per desistere dal proprio intento omicida, per riattivare le proprie funzioni cerebrali e i propri freni inibitori, per comprendere che il sangue non era e non poteva essere la soluzione al suo dramma.
Purtroppo ciò non accadde” spiega il giudice che sottolinea anche come Sini “non si è mai costituito e non aveva intenzione di farlo”.