Sei in: Home > Edizioni Locali > Falso invalido finisce a processo

Falso invalido finisce a processo

Un uomo di 55 anni finisce a processo, accusato di essere un falso invalido.

Roberto Guglielmi ha 55 anni ed è accusato di essere un falso invalido per percepire la pensione e usufruire di altri vantaggi. La richiesta di processo è partita dalla pm Christine von Borries.

Guglielmi è formalmente accusato di truffa aggravata ai danni dello Stato, falsità ideologica in atti pubblici, sostituzione di persona e maltrattamenti verso la convivente.

Secondo quanto emerso dalle indagini, sarebbero anni ormai che Guglielmi riesce ad ingannare medici e a falsificare certificati. Per rendere tutto più credibile, si è fatto ricoverare per diverso tempo, sottoponendosi a terapie traumatiche.

Nel 2014, grazie alla sua invalidità, si è scambiato delle lettere con Papa Francesco.

Ma non solo. Tra il 2012 e il 2018, Guglielmi avrebbe ricevuto dall’Inps 80 mila euro come pensione di inabilità e oltre 57 mila euro a titolo di pensione di invalidità civile e di accompagnamento. Il tutto non essendo invalido. Una truffa da 155 mila euro.

Molto presto, Guglielmi potrebbe essere finalmente smascherato.