Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Faceva pagare ingresso a un finto sito archeologico: condannato

Faceva pagare ingresso a un finto sito archeologico: condannato

Un uomo è stato condannato a 2 anni e 4 mesi per aver fatto pagare l’ingresso a un finto sito archeologico.

Franco Malosso von Rosenfranz è stato condannato a 2 anni e 4 mesi di carcere per aver fatto pagare l’ingresso a un falso sito archeologico.

L’uomo è stato condannato per abuso edilizio, contraffazione di opere d’arte e per aver fatto vedere dei manufatti senza alcuna autorizzazione.

Ma cosa ha fatto a livello pratico? Ha costruito un sito archeologico da zero, nell’area collinare di Arcugnano, in provincia di Vicenza.

Diceva di essere il curatore dell’Anfiteatro berico – Porto degli angeli. L’area è stata sequestrata nel 2016. I carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia hanno escluso che si tratti di un vero sito archeologico.

Il pm angelo Parisi, durante la scorsa udienza, aveva chiesto per Molosso una condanna a 3 anni 2 mesi. Il Comune di Arcugnano aveva avanzato una richiesta per danni di oltre 8 milioni e mezzo. Questa decisione sarà presa in sede civile.

Il giudice ha inoltre ordinato a Molosso la rimessione in pristino dai luoghi. Dunque dovrà abbandonare Arcugnano da gradinate, statue in gesso, colonne in cemento e laghetto. Insomma, riportarla a come era prima che vi costruisse l’Anfiteatro berico.