ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 3 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Eventi: Bini, calendario concerti Palmanova promuove turismo in Fvg

La Regione sostiene i concerti che vedranno protagonisti anche
Zucchero e Venditti
Udine, 13 giu – “Il Friuli Venezia Giulia è sempre più terra
di grandi eventi. Dopo il grande concerto di Cremonini a Lignano
e quello di Mengoni che animerà domani Villa Manin, ci aspetta
un’estate di grandi appuntamenti anche a Palmanova. Se la
stagione estiva è ripartita con un bel segno “più” è merito anche
e soprattutto della nostra offerta concertistica e culturale:
eventi di questo tipo attraggono turisti, sono un volano per il
commercio, alimentano un grande indotto e garantiscono un grande
ritorno d’immagine alla nostra regione”.
Lo ha detto stamattina l’assessore regionale al Turismo e alle
Attività Produttive, Sergio Emidio Bini, che ha preso parte alla
presentazione del calendario degli eventi promossi per l’estate
nella Città stellata, illustrazione tenutasi nella sede di Udine
della Regione alla presenza del vicesindaco di Palmanova
Francesco Martines.
“Quest’anno – ha ricordato Bini – festeggiamo i cinque anni
dell’ingresso di Palmanova nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità
Unesco. Non è un riconoscimento a caso: la città fortezza è un
luogo straordinario dove la storia incontra la contemporaneità,
dove le geometrie della Piazza Grande si sposano con le note
della musica leggera e del musical. Proprio per questo la Città
stellata è amata dai turisti: ascoltare un concerto di artisti
come Elisa, De Gregori, Venditti e Zucchero è un’esperienza
meravigliosa, e farlo nella cornice di Palmanova è un evento
unico. Per questo l’Amministrazione regionale non ha fatto
mancare il proprio sostegno”.
Nel ringraziare gli organizzatori per il loro impegno e per il
loro entusiasmo, l’assessore Bini ha ricordato che concerti di
questo livello non rappresentano solo momenti di cultura e di
spettacolo importanti ma che promuovono anche il Friuli Venezia
Giulia oltre i suoi confini, con un ritorno economico
significativo per le attività di accoglienza e ristorazione e per
le attività commerciali del territorio.
ARC/PT/al