ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 3 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Eventi: Adriatica Ionica Race è grande vetrina per bellezze Fvg

Monfalcone, 24 mag – L’Adriatica Ionica Race è un’occasione
irripetibile per far conoscere al mondo il Friuli Venezia Giulia.
Una manifestazione di grande livello da un punto di vista del
ciclismo professionistico che parte da una località come Tarvisio
che rappresenta il meglio della montagna e che vede concludersi
la sua prima tappa a Monfalcone, la città più a nord del
Mediterraneo. Un evento sportivo di respiro internazionale che
attraversa una Regione che in questi anni sta facendo moltissimo
per il mondo delle due ruote.

Lo ha affermato questa mattina a Monfalcone l’assessore al
Patrimonio, demanio, servizi generali e sistemi informativi nel
corso della presentazione dell’Adriatica Ionica Race 2022 che ha
visto la partecipazione anche di Moreno Argentin, ex campione del
mondo su strada nel 1986.

Una competizione che nelle passate edizioni ha messo in mostra
atleti di caratura internazionale come Remco Evenepoel, Elia
Viviani, Iván Ramiro Sosa Cuervo e Giulio Ciccone e che può
vantare una copertura mediatica planetaria.

Un esempio concreto dell’impegno profuso da questa
Amministrazione regionale per far crescere il ciclismo – ha
ricordato l’assessore – è senz’altro la Ciclovia Alpe Adria, un
affascinante percorso che va dalla montagna al mare, toccando
alcuni fra i luoghi più suggestivi del Friuli Venezia Giulia.

Si tratta di un progetto di cooperazione transfrontaliera per lo
sviluppo della mobilità sostenibile fortemente voluto dalla
Regione Friuli Venezia Giulia e dai Land di Salisburgo e
Carinzia. Oggi – ha sottolineato l’esponente della Giunta –
stiamo lavorando per creare lungo tutta la Ciclovia Alpe Adria
nuove opportunità turistiche e per potenziare i servizi digitali.

Dopo la partenza lo scorso anno da Trieste, il prossimo 4 giugno
l’Adriatica Ionica Race scatterà da Tarvisio per attraversare
centri come Venzone, Nimis, Cividale del Friuli, Corno di
Rosazzo, Cormons, Capriva del Friuli, Gorizia, Sagrado, Ronchi
dei Legionari e terminare a Monfalcone dove il pubblico, molto
probabilmente, si troverà ad assistere a uno spettacolare arrivo
in volata.
ARC/RT/gg