ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 17 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Europa, illegittimo il giuramento di Lukashenko

L’Europa non riconosce il risultato falsificato dell’elezione

La risposta del presidente bielorusso non si è fatta attendere, definendo la questione come un affare interno e non sentendosi quindi in dovere di notificare all’Occidente la data della sua inaugurazione. “Penso che le leggi bielorusse non ci obblighino a notificare alcun Paese occidentale. Si tratta di un affare interno. Tutte le critiche sembrano dire la stessa cosa: un segreto o un mistero. Sapete, circa 2.000 persone, compresi i militari, sono state invitate alla cerimonia di inaugurazione. È praticamente impossibile mantenere un segreto in questo modo” ha detto Lukashenko, che ancora non ha svelato la data ufficiale.

Questa cosiddetta inaugurazione è una farsa. In realtà oggi Lukashenko è solamente andato in pensione”, aveva commentato la leader dell’opposizione bielorussa, Svetlana Tikhanovskaya. “Ciò significa che le sue direttive alle forze dell’ordine non sono più legittime e non sono eseguibili. Io, Svetlana Tikhanovskaya, sono l’unico leader eletto dal popolo bielorusso. E il nostro compito ora è costruire insieme una nuova Bielorussia“.

Intanto l’opposizione, guidata Pavel Latushko, membro del Presidio del Consiglio di coordinamento dell’opposizione bielorussa, ha in programma di iniziare una nuova protesta ‘a oltranza’: “non accetteremo mai i brogli e chiediamo nuova elezioni. Stiamo esortando tutti a fare una campagna di disobbedienza a oltranza” e aggiungendo di vivere una sitazione senza precedenti.