Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Esquilino. La Polizia di Stato arresta un cittadino cinese per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Esquilino. La Polizia di Stato arresta un cittadino cinese per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

 

Esquilino. La Polizia di Stato arresta un cittadino cinese  per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L’uomo è stato anche trovato in possesso di sostanza stupefacente che è stata sequestrata.

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Viminale diretto da Fabio Abis ad arrestare J.X. cittadino cinese di 35 anni per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Sono le 04.45 di ieri, quando i poliziotti intervengono in via Sessoriana per una segnalazione di persona molesta sotto il portone di un condominio. Gli agenti, contattato la richiedente dell’intervento, una cittadina cinese, la stessa ha riferito di avere in casa un suo conoscente connazionale che poco prima si trovava in strada ad urlare e di averlo fatto entrare in casa per tentare di calmarlo e che, anche altri condomini avevano chiamato il 112.

Gli investigatori hanno chiesto all’uomo un documento per identificarlo, ma lo stesso si è rifiutato e, a questo punto, perquisendolo per poi portarlo presso gli uffici di polizia al fine di identificarlo, gli hanno trovato addosso 0.74 grammi di anfetamina, che è stata sequestrata.

Negli uffici di polizia, J.X. ha iniziato a dare in escandescenze rifiutandosi ancora di dare le sue generalità e, nel tragitto per il fotosegnalamento, ha danneggiato la volante  prendendo a calci gli sportelli dall’interno.

Una volta arrivati negli uffici di Polizia, l’uomo si è anche scagliato contro i poliziotti che sono poi ricorsi a cure mediche. Una volta calmato, J.X. è stato identificato e arrestato.

image_pdfimage_print