Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Cultura > Esame di maturità 2019: Greco e Latino al Classico, Matematica e Fisica allo Scientifico. Si parte il 19 giugno

Esame di maturità 2019: Greco e Latino al Classico, Matematica e Fisica allo Scientifico. Si parte il 19 giugno

Nuove regole per l’esame di maturità e doppia disciplina alla seconda prova

 

Studenti irrequieti per l’annuncio delle materie previste per la seconda prova dell’esame di maturità 2019. Il ministero dell’Istruzione ha reso note le materie per la prova mista o multidisciplinare: Latino e Greco al classico, Matematica e Fisica allo scientifico. Mezzo milione di ragazzi daranno il via al nuovo esame di maturità il 19 giugno con italiano.

Da quest’anno ci saranno solo due scritti, eliminata infatti la terza prova con il quiz di più materie. La seconda prova potrà essere multidisciplinare e, per correggere i testi, verranno fornite ai docenti griglie nazionali. Per quanto riguarda gli altri indirizzi, le materie uscite sono: scienze umane e diritto ed economia politica al liceo delle scienze umane opzione economico sociale; discipline turistiche e ambientali e inglese all’Istituto tecnico per il Turismo; scienza e cultura dell’alimentazione e laboratori servizi enogastronomici all’Istituto professionale per i servizi di enogastronomia; economia agraria e dello sviluppo territoriale e valorizzazione attività produttive e legislazione di settore all’Istituto professionale servizi per l’agricoltura.

«Comunichiamo le materie con largo anticipo – dice il Ministro nel video di annuncio su Facebook – Come sapete da quest’anno ci sono delle novità. Per questo da ottobre abbiamo cominciato a fornire tutte le informazioni utili per le prove a voi e ai vostri docenti. Per sostenervi nella vostra preparazione organizzeremo delle simulazioni della prima e della seconda prova. Si svolgeranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile», ha annunciato Bussetti. Le simulazioni si terranno in questi giorni: prima prova scritta 9 febbraio e 26 marzo; seconda prova scritta 28 febbraio e 2 aprile. Le finalità di queste prove simulate sono quelle di guidare il più possibile studenti e professori nella preparazione del nuovo esame. Una circolare comunicherà alle scuole tutte le indicazioni operative e il Ministero ha già pubblicato alcuni esempi di traccia, sia per la prima che per le seconde prove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *