ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 18 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Emergenza Coronavirus, il sindaco Brugnaro: “Servono interventi immediati a sostegno di famiglie”

Il sindaco del Comune e della Città metropolitana di Venezia Luigi Brugnaro ha inviato nella serata di ieri al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, per tramite del prefetto di Venezia Vittorio Zappalorto, una serie di proposte per le misure economiche da adottare in relazione all’emergenza Coronavirus del Comune e della Città metropolitana di Venezia. Nel documento, elaborato dopo due incontri con le categorie economiche e sociali del territorio, emerge come, in questi momenti difficili per il Paese, servano interventi immediati a sostegno di famiglie, lavoratori e di imprese.

“Il presidente del Consiglio Conte deve dare un messaggio chiaro per la tenuta socio-economica del nostro Paese – commenta Brugnaro – A fronte di provvedimenti urgenti in tema di tutela sanitaria, che come istituzioni applicheremo con spirito di leale collaborazione a tutela dei nostri cittadini, ora servono, responsabilmente, altrettanto indifferibili decisioni di natura economica per bilanciarne gli effetti a breve, medio e lungo termine. Bisogna farsi sentire subito in Europa. Siamo sempre stati contributori netti della ‘casa europea’, ora serve invertire il trend. Siamo noi ad aver bisogno di aiuto. Liberiamoci dalle strette maglie del debito pubblico”.

“Riteniamo – aggiunge – che misure precise ed efficaci, come quelle che abbiamo inviato, possano fornire una pronta risposta da parte del Governo a tutti quei cittadini che quotidianamente ci chiedono garanzie per il proprio futuro. Solo se restiamo tutti uniti e attenti alle necessità del territorio possiamo superare anche questo momento di difficoltà. Ringrazio tutte le associazioni di categoria e sindacali per la collaborazione, il sostegno e la disponibilità che hanno permesso di arrivare alla redazione di un documento da inviare al Presidente del Consiglio che fosse espressione di una collegialità di vedute e intenti”.

Nello specifico il Comune e la Città metropolitana di Venezia chiedono al Governo, vista l’emergenza economica che espone il territorio veneziano a una gravissima fase recessiva:

  1. l’estensione immediata, anche nel nostro territorio, delle “Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” previste dal Decreto-Legge 2 marzo 2020, n. 9;
  2. l’adozione delle seguenti misure economiche, ulteriori e necessarie rispetto a quelle previste dal Decreto-Legge 2 marzo 2020, n. 9, finalizzate sia alla gestione dell’attuale fase emergenziale, sia al rilancio economico e sociale.