Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Due equipaggi di ambulanze aggrediti lunedì notte a Napoli

Due equipaggi di ambulanze aggrediti lunedì notte a Napoli

Lunedì notte gli equipaggi di due ambulanze in servizio sono stati aggrediti, a pochi minuti di distanza. Lo comunica l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate.

A Napoli, quasi in contemporanea, due equipaggi di ambulanze sono stati aggrediti lunedì notte. Le aggressioni sono avvenute a pochi minuti di distanza l’una dall’altra, una a Borgo Sant’Antonio e l’altra a Piazza Cavour. A denunciare la duplice aggressione è stata l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, che da tempo denuncia tramite la sua pagina Facebook le angherie di cui i sanitari del 118 sono spesso vittime.

In Piazza Cavour è stata la stessa persona che aveva bisogno di assistenza ad aggredire il personale medico. “Il paziente alla vista della infermiera e dell’autista scaraventa un tavolo all’indirizzo dei 2, l’equipaggio impauriti corrono all’interno del mezzo di soccorso (scena non sicura) ed attendono l’arrivo delle forze dell’ordine giunte sul posto alle ore 2.40. L’equipaggio sale una seconda volta a casa del paziente e quest’ultimo scaglia il borsone addosso ai sanitari.

La seconda aggressione, invece, verificatasi nella zona di Borgo Sant’Antonio, ha visto i parenti del paziente aggredire i sanitari del 118. “Appena giunti una folla inferocita prende a calci e pugni il mezzo di soccorso, l’autista viene cacciato di peso dall’ambulanza schiaffeggiato e preso a pugni mentre la dottoressa viene strattonata sempre dagli astanti verso il luogo dell’incidente. I sanitari effettuano la rianimazione cardio polmonare sotto la minaccia; ‘se papà muore fate la stessa fine sua!’”, si legge su Facebook.

“Chiediamo più tutela soprattutto per quegli equipaggi – si legge sulla pagina Facebook – dove sono presenti donne. Lavorare così è diventato davvero insostenibile”.