Sei in: Home > Edizioni Locali > Catanzaro > Droga: spaccio nei paesi della Presila cosentina, 4 arresti

Droga: spaccio nei paesi della Presila cosentina, 4 arresti

 

Quattro persone sono state sottoposte agli arresti domiciliari in esecuzione di un provvedimento del Gip su richiesta della Procura di Cosenza con l’accusa, a vario titolo, di detenzione, vendita, cessione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I provvedimenti sono stati eseguiti a Casali del Manco e Castelplanio (Ancona), dai carabinieri della Compagnia di Cosenza, con il supporto dei militari della Compagnia di Jesi (Ancona) e del Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria di Vibo Valentia e giungono a conclusione di indagini condotte dai militari della Stazione di Casali del Manco tra aprile e dicembre 2020 su un’attività di spaccio nei paesi della presila cosentina e nei comuni limitrofi.

L’indagine è partita dal ritrovamento, il 13 aprile 2020, di un quantitativo di droga (cocaina, hashish, marijuana) a Casali del Manco. Gli investigatori sono riusciti a comprendere i collegamenti di uno dei due soggetti inizialmente indagati con altri due individui, a loro volta dediti allo spaccio di droga.
I militari sono anche riusciti a capire le modalità di spaccio.
In particolare, previ accordi telefonici la cessione avveniva su strada, dinanzi agli esercizi pubblici oppure lo stupefacente veniva direttamente consegnato a domicilio. Durante le indagini è stata anche trovata, il 23 luglio 2020, in un vallone nelle campagne di Casali del Manco, una piantagione con 162 piante, alte tra i 190 e 220 cm, di marijuana sativa. Per tale motivo veniva tratto in arresto un uomo per coltivazione di sostanze stupefacenti con aggravanti specifiche. La piantagione era monitorata dai militari in quanto giornalmente, due degli indagati principali, percorrendo una strada di campagna all’interno della vegetazione e scendevano in un vallone a ridosso di un fiume, in un’area che si prestava bene alla coltivazione di sostanze stupefacenti.
Uno degli arrestati è stato anche denunciato in stato di libertà per l’incendio doloso di un escavatore a Casali del Manco la notte del 6 luglio 2020. Complessivamente gli indagati sono 14 persone e sono stati sequestrati complessivamente 21 grammi di cocaina, 865 di marijuana, 469 di hashish e 162 piante di marijuana sativa.